Influencer e social media: l’impatto sul processo d’acquisto del cliente

Consumer Research Process1Analisi del potere dei social influencer sul processo d'acquisto al giorno d'oggi.

Che i social media abbiano rivoluzionato il modo in cui i consumatori valutano e acquistano prodotti e servizi non è di certo una novità.

Ma quali sono i fattori chiave che hanno portato a questo stravolgimento?

Innanzitutto, è bene sottolineare l’importanza che ha guadagnato quello che è l’ultimo step del buying process: il post-acquisto. In particolare ci riferiamo alle possibili esperienze di acquisto che un cliente condivide sui social e che hanno il grande potere di influenzare a loro volta le decisioni di altri consumatori. Basti sapere che secondo un’indagine del 2016, circa il 45% dei partecipanti, esposti a recensioni e feedback online, hanno confermato di essere stati influenzati riguardo l’acquisto di quel prodotto o servizio.

Gli attori del fenomeno: gli Influencer!

Influencer ManagementSi chiamano Influencer e sono quelle persone che, dopo aver provato sulla propria pelle un prodotto condividono le proprie esperienze e conoscenze con altre persone su diverse piattaforme social, utilizzando diversi strumenti: dai video su YouTube, agli articoli sui blog fino ad arrivare alle Stories di Instagram!

Ma chi sono gli Influencer oggi?

I grandi blogger o youtuber non sono più i soli che contano in questo processo, insieme a loro sbucano quelle che vengono definite micro-influencer, specialmente riferendosi al mondo di Instagram. Secondo Clarewells, infatti, i micro influencer sono quelle persone che riescono a guadagnare followers al di fuori della sola cerchia di amici e che possono essere ingaggiate dai brand per promuoversi. In generale è possibile considerare come micro-influencer persone che superano i 10 mila follower.

Quali sono i social più coinvolti nel processo d’acquisto?

Twitter lancia DashboardUna ricerca afferma che su Twitter il 40% percento degli user dichiara che un influencer riesce a convincere all’acquisto di un prodotto o servizio, mentre il 20% afferma la propensione alla condivisione del prodotto raccomandato dallo stesso. In questo processo, la figura dell’influencer acquista le sembianze di un vero e proprio amico di cui potersi fidare ciecamente.

Mentre Twitter sfrutta il potere della condivisione e delle creazione del cosiddetto word-to-mouth o passaparola, Instagram sfrutta il potere del visual e dello storytelling.

Con l’avvento delle Ig Stories, infatti, il ruolo di Instagram, come strumento usato dagli influencer, ha acquistato grandissimo valore in termini di consumer engagement, principalmente perché le storie riescono a suscitare nel consumatore emozioni, considerate, in molti casi, l’elemento trainante dell’acquisto.

Fonte: Ninjamarketing

Skerma bianco

icon address1Via Elena, 60

icon address1Corso Umberto I, 63

93100 Caltanissetta

icon telephone+39 0934 585996

icon emailcommerciale@skerma.it

Iscriviti alla newsletter

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi altre informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione